“Mangianza” diventa raviolo | Fish from Greece

ricetta di Simone Rugiati

Branzino

In padella

2 porzioni

MATERIALI

100g orata Fish from Greece 100g branzino Fish from Greece 100g ombrina boccadoro Fish from Greece 100g pagro maggiore Fish from Greece 300g farina 2 uova 6 tuorli Limoni non trattati Sale aromatizzato alle acciughe Olio EVO q.b. Sale q.b. Pepe q.b. Sale in fiocchi q.b.

Branzino

In padella

ESECUZIONE

Procedimento: Prepariamo l’impasto dei ravioli iniziando a creare una fontana con la farina; aggiungiamo le uova intere e i tuorli al centro e con l’aiuto di una forchetta iniziamo ad amalgamare il tutto per continuare poi con le mani. Lavoriamo l’impasto fino a che non raggiungerà una consistenza omogenea, continuiamo la lavorazione per circa 10/15 minuti. Lasciamo riposare l’impasto coperto dalla pellicola in frigorifero per un paio d’ore circa. Iniziamo a preparare l’orata, il branzino, l’ombrina boccadoro e il pagro maggiore: con le parti più sottili delle carni realizziamo il ripieno, mentre con le parti centrali e più spesse otterremo dei filetti. Per il ripieno dei ravioli, sminuzziamo il pagro maggiore ed il branzino e condiamo poi con olio e scorza di limone; sminuzziamo l’ombrina boccadoro e l’orata e condiamo con olio e colatura di alici. Prepariamo i ravioli stendendo la pasta con un mattarello (oppure con una macchina stendipasta), dovremo ottenere uno spessore molto sottile. Adagiamo dei mucchietti di pesce sopra l’impasto ottenuto e chiudiamoli uno ad uno per dare forma ai ravioli. Per la tartare d’ombrina boccadoro: tagliamo il pesce a cubetti di circa mezzo centimetro e condiamo il tutto con olio EVO e un pizzico di sale aromatizzato alle acciughe. Per la tartare di orata: tagliamo il pesce a cubetti e condiamola con olio EVO e sale. Seguiamo lo stesso procedimento per la tartare di pagro maggiore e di branzino. Cuociamo il pagro maggiore, l’orata, il branzino e l’ombrina boccadoro in una padella a fiamma viva, con l’aggiunta di un goccio d’olio. Procediamo poi con la cottura dei ravioli in abbondante acqua leggermente salata, li scoliamo e saltiamo con del burro e della scorza di limone. Per l’impiattamento disponiamo i ravioli alla base del piatto, su questi vi adagiamo sopra il pesce scottato e, infine, le tartare. Condiamo il tutto con un goccio d’olio Extra Vergine di Oliva.

Ακολουθήστε μας

Ακολουθήστε μας

Seguiteci

Seguiteci