Branzino croccante in pasta kataifi con barbabietole al forno

dello Chef Dina Nikolaou in collaborazione con il dietologo Dr. Dimitris Grigorakis

Persone 4

Ingredienti

4 filetti di branzino
200g di pasta kataifi
100g di burro ammorbidito
2 cucchiai di olio d’oliva
Sale e pepe appena macinato q.b.

Per servire:
300 gr di yogurt greco
2 cucchiai di heavy cream (36% grassi)
Scorza di 1 limone
100g di noci
Semi di melograno
Prezzemolo tritato finemente
8 barbabietole
Sale grosso
50ml di olio d’oliva

Procedimento

Dividiamo la pasta kataifi in otto porzioni uguali e tiriamola con le dita fino a quando non diventa soffice, con fili lunghi. Cospargiamo di sale e pepe i filetti di pesce e tagliamoli a metà, verticalmente. Avvolgiamo ogni metà in una porzione di pasta kataifi. Mettiamo il burro e l’olio d’oliva in una padella, a fuoco medio. Quando il burro e l’olio saranno abbastanza caldi, poniamo i filetti (in un unico strato) nella padella e friggiamoli per 3-5 minuti (a seconda del loro spessore), capovolgendoli regolarmente fino a quando la pasta diventerà dorata. Togliamoli dalla padella e mettiamoli su uno strato di carta da cucina per assorbire l’olio in eccesso.

Per servire: preriscaldiamo il forno a 200°C. Laviamo bene le barbabietole eliminando tutta la terra e tagliamole a metà. Mettiamo le metà al centro di un foglio di carta da forno, cospargiamole di olio d’oliva e sale grosso e avvolgiamole bene. Cuociamo in forno per 40 minuti.

Mescoliamo lo yogurt, la heavy cream, la scorza di limone, il sale e il pepe in una ciotola e aggiungiamo qualche seme di melograno.

Serviamo i filetti in pasta kataifi con le barbabietole al forno, salsa allo yogurt, prezzemolo tritato e qualche noce.